Tu sei qui: Home » Visualizza articoli per tag: formazione
Venerdì, 20 Set 2019

Accordo tra Governo, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione, in attuazione dell’articolo 73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche e integrazioni. (LAVORO E POLITICHE SOCIALI – SALUTE)

Accordo ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.


  

 

Elenco attrezzature di lavoro per le quali è richiesta specifica abilitazione degli operatori (art 72 comma 5 D.lgs 81/08)

  1. Piattaforme di lavoro mobili elevabili
  2. Gru a torre
  3. Gru mobile (autogru)
  4. Gru per autocarro
  5. Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (a braccio telescopico, carrelli industriali semoventi, carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi)
  6. Trattori agricoli o forestali
  7. Macchine movimento terra (escavatori idraulici, escavatori a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabile a cingoli)
  8. Pompa per calcestruzzo


Durata dei corsi (minima)

 

Attrezzatura

modulo teorico (ore)

Durata modulo pratico (ore)

     

Piattaforma di Lavoro mobili elevabili (PLE)

4

 4 (PLE  con stabilizzatori)

Piattaforma di Lavoro mobili elevabili (PLE)

4

 4 (PLE  senza stabilizzatori)

Gru caricatrici idrauliche

4

 8

Gru a Torre

8

 4 (gru a rotazione in basso)

 4 (gru a rotazione in alto)

 

Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo

8

 4 (carrelli industriali semoventi)

 4 (carrelli semoventi a braccio telescopico)

 4 (carrelli elevatori telescopici rotativi) 

Conduzione gru mobili

7

 7

Conduzione gru mobili su ruote con falcone telescopico o brandeggiabile

 4

 4

Trattori agricoli o forestali

4

 6 per trattori a ruote  6 per trattori a cingoli

Escavatori, pale caricatrici, terne ecc

4

 6 per scavatori idraulici 6 per scavatori a fune 

 6 per caricatori frontali 6 per terne

 6 per autoribaltabili a cingoli

 

Pompa per calcestruzzo

4

 4



 

L’INFORMATIVA

Repertorio atti n. 53/CSR del 22 febbraio 2012

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

 Nella odierna seduta del 22 febbraio 2012

VISTO l’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281 il quale dispone che Governo, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, in attuazione del principio di leale collaborazione e nel perseguimento di obiettivi di funzionalità, economicità ed efficacia dell’azione amministrativa, possono concludere in sede di Conferenza Stato-Regioni accordi, al fine di coordinare l’esercizio delle rispettive competenze e svolgere attività di interesse comune;

VISTO l’articolo 73 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e, in particolare, il comma 5, il quale prevede che in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano sono individuate le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi e i requisiti minimi di validità della formazione;

VISTA la nota del 9 novembre 2011 con la quale il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha trasmesso una proposta di accordo in attuazione del citato articolo 73, comma 5, che è stata diramata alle Regioni e Province autonome con lettera in data 14 novembre 2011;

CONSIDERATO che, per l’esame del provvedimento in argomento, è stata convocata una riunione tecnica per il giorno 11 gennaio 2012 nel corso della quale sono state esaminate alcune proposte emendative delle Regioni e Province autonome e, in particolare, le richieste avanzate dalla Provincia autonoma di Bolzano, già formalizzate con lettera del 9 gennaio 2012 e diramate alle Amministrazioni statali competenti con nota del 10 gennaio 2012;

VISTA la nota del 18 gennaio 2012 con la quale è stata trasmessa al Ministero del lavoro e delle politiche sociali la lettera pervenuta in data 10 gennaio 2012 dalla Provincia autonoma di Bolzano concernente, in particolare, la proposta di clausola di salvaguardia e di non regresso da inserire nel provvedimento in parola;

VISTA la nota del 18 gennaio 2012 con la quale il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha inviato la versione definitiva del documento di cui trattasi, con i relativi allegati, che tiene conto delle richieste emendative formulate dalle Regioni e Province autonome;

VISTA la lettera in data 25 gennaio 2012 con la quale tale definitiva versione, corredata dei relativi allegati, è stata diramata, con richiesta di assenso tecnico, alle Regioni e alle Province autonome;

VISTA nota del 16 febbraio 2012 con la quale il Coordinamento tecnico della Commissione istruzione, lavoro, innovazione e ricerca della Regione Toscana ha espresso avviso tecnico favorevole sulla predetta definitiva versione del più volte menzionato documento;

ACQUISITO nel corso dell’odierna seduta l’assenso del Governo, delle Regioni e delle Province autonome;

  SANCISCE ACCORDO

 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sul documento, Allegato A), parte integrante del presente atto,concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione, in attuazione dell’articolo 73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche e integrazioni.

Il Segretario Il Presidente

Cons. Ermenegilda Siniscalchi Dott. Piero Gnudi

Fonte: www.statoregioni.it

 



 

 

E-Learning

Giovedì 09 Febbraio 2012 08:48 Pubblicato in Info EBPMI

La validità dei corsi E.learning (formazione a distanza) sulla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro è un tema molto dibattuto e spesso affrontato dai consulenti con scarsa competenza e professionalità.

Su tale tema si è espressa la Direzione Prevenzione della Regione Veneto, chiarendo che i corsi on-line per la formazione dei soggetti della prevenzione (RSPP – Datore di lavoro, Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, lavoratori, addetti primo soccorso e antincendio) possono essere svolti attraverso l'utilizzo della formazione a distanza (FAD).

Nel dettaglio, possono essere svolti interamente con modalità E.learning i corsi di formazione per gli RLS (art. 37 comma 10 D.Lgs. 81/08) e i relativi aggiornamenti.

E' altresì ammessa l'erogazione della formazione per ASPP e RSPP, disciplinati dall'Accordo sancito in sede di Conferenza Stato-Regioni, ma limitatamente ai corsi di aggiornamento ("[...]In attuazione di quanto previsto dal citato comma 5 dell'art.8 bis, si conviene che i corsi di aggiornamento potranno essere effettuati anche con modalità di formazione a distanza [...]" – Vedere paragrafo 3.).

Per quanto concerne la formazione degli Addetti al primo soccorso e antincendio, la fase di apprendimento delle nozioni teoriche può essere svolta con modalità FAD, mentre la capacità di intervento sul campo, in considerazione delle implicazioni di carattere operativo che caratterizzano il ruolo in esame, deve essere acquisita mediante esercitazioni pratiche.

La Regione Veneto ha puntualizzato che la formazione dovrebbe essere svolta prediligendo un approccio di carattere operativo, allo scopo di garantire una maggior efficacia nell'apprendimento delle nozioni e dei comportamenti ed è così che nasce la modalità Blended (Mista).

Per la formazione dei Datori di Lavoro che assumono il ruolo di RSPP, Dirigenti, Preposti e Lavoratori è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale nella Serie Generale n. 8 dell'11 gennaio 2012, l'accordo sancito il 21 dicembre dalla Conferenza Stato Regioni che costituisce l'adempimento sostanziale dei commi 2 dell'art. 34 e dell'art. 37 del D. Lgs. n. 81/2008, colmando un vuoto che aveva sinora causato notevoli difficoltà a chi era tenuto ad interpretare la legislazione in materia di formazione dei Datori di Lavoro, Dirigenti, Preposti e Lavoratori. Anche questi corsi si possono frequentare in parte on line ma il test di verifica finale deve essere svolto in presenza.


tasto




 

Scarica la APP per eseguire un assistenza in remoto con i nostri operatori.

app team assistenza diretta




Attività

Giovedì 26 Gennaio 2012 11:24 Pubblicato in Info EBPMI

 

L’EBPMI Ente Bilaterale delle Piccole e Medie Imprese , basa la sua stessa costituzione sul divulgamento  della cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro, dando il massimo contributo a tutti i Centri di Formazione Pariterici Territoriale (in sigla CFPT),  la forza e i mezzi giusti per rendere concreta ed efficacia la sua promozione.

Tra i servizi garantiti ad ogni CFPT, punto fondamentale è il continuo aggiornamento in materia di prevenzione e protezione, il condividere con tutti i CFPT il materiale formativo e tutte le conoscenze maturate all’interno dell’ente per rendere la parola professionalità, il punto concreto di ogni centro di formazione EBPMI.

 La Formazione

I corsi di formazione vengono erogati su tutto il territorio nazionale, direttamente e sotto la propria responsabilità e professionalità, da ogni CFPT dell’ente EBPMI.

L’Elearning

I CFPT EBPMI, per i percorsi formativi validati dall’ultimo accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011, si avvalgono di erogare formazione fruibile in modalità E.learning (FAD), utilizzando la nuova piattaforma di formazione a distanza, certificata dallo stesso Ente Bilaterale EBPMI conforme i requisiti dell’allegato I dell’accordo Stato-Regioni del 2011.

Validità Corsi

Giovedì 19 Gennaio 2012 12:55 Pubblicato in Info EBPMI

 EBPMI - Ente Bilaterale Piccole e Medie Imprese, nasce per essere un valido punto di riferimento per il mondo della prevenzione in materia di sicurezza sul lavoro D.lgs 81/2008, promuovendo a livello nazionale la formazione obbligatoria per lavoratori, addetti alle emergenze, RLS e tutti i soggetti cardini del servizio di prevenzione e protezione delle piccole e medie imprese.

Per certificare la veridicità della formazione, avvenuta secondo i parametri sanciti dall'ente, tutti gli attestati rilasciati dall'EBPMI, vengono registrati nella banca dati nazionale delle formazione.

Inserendo Nome, Cognome del corsista e N° di protocollo - impressi su ogni attestato rilasciato dall'ente - negli appositi spazi presenti sul sito www.ebpmi.it , verificate immediatamente la validità di ogni singolo attestato di formazione rilasciato. 

 Il sistema di validità attestati è valido sia per la formazione erogata in modalità E.learning, sia in aula e sia in Blended.

Formazione

Mercoledì 18 Gennaio 2012 11:16 Pubblicato in Info EBPMI

 

Formazione

Corso per RLS di 32 ore

Venerdì 09 Dicembre 2011 09:42 Pubblicato in Corsi di formazione

Il Corso RLS assolve gli obblighi indicati nel D.lgs 81/08, T.U. Sicurezza e D.lgs 160/09 e gli aggiornamenti dell'ultimo accorso Stato Regioni, per la formazione del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza.

Il corso RLS fornisce le informazioni e gli strumenti necessari a verificare il programma di prevenzione degli infortuni e di tutela della salute dei lavoratori.

Dotare i partecipanti degli strumenti necessari a svolgere la funzione di rappresentante dei lavoratori per la consultazione obbligatoria, la partecipazione ed il controllo del 'sistema sicurezza' in azienda.

Modalità

Il Corso RLS può essere svolto o in aula o interamente in modalità E.learning

Il corso prevede il superamento di una prova finale composta da domande a risposta multipla.

Aggiornamento

Aggiornamento annuale di 4 h per le aziende con meno di 50 lavoratori

Aggiornamento annuale di 8 h per le aziende con più di 50 lavoratori

Normativa e sanzioni

Art. 18 , 37 e 55

Il datore di lavoro, che esercita le attività di cui all'articolo 3, e i dirigenti, che organizzano e dirigono le stesse attività secondo le attribuzioni e competenze ad essi conferite, devono adempiere agli obblighi di informazione, formazione e addestramento di cui agli articoli 36 e 37;

Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ha diritto ad una formazione particolare in materia di salute e sicurezza concernente i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, tale da assicurargli adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi.

Il datore di lavoro e il dirigente sono puniti:

e) con l'arresto da quattro a otto mesi o con l'ammenda da 2.000 a 4.000 euro per la violazione degli articoli 18, comma 1, lettera l), e 43, comma 4.

 

Scheda Del Corso


Stato del Corso : ATTIVO


 Iscrizioni: Sempre Aperte


 Ore totali: 32 ore


 Attestato: Rilascio attestato con profitto validato dall' Ente Bilaterale


 Modalità E.learning: 32 ore


 

Destinatari:

Lavoratori

Obiettivi:

Il corso fornisce le informazioni e gli strumenti necessari a verificare il programma di prevenzione degli infortuni e di tutela della salute dei lavoratori. Dotare i partecipanti degli strumenti necessari a svolgere la funzione di rappresentante dei lavoratori per la consultazione obbligatoria, la partecipazione ed il controllo del 'sistema sicurezza' in azienda.

Requisiti:

lavoratore eletto o designato quale Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza

 

Programma del corso:

Fruibile in interamente in modalità E.learning

Il sistema di gestione della sicurezza

L'organizzazione della prevenzione

I ruoli della sicurezza

L'analisi e la valutazione dei rischi

Procedure e norme di buona tecnica

Il quadro normativo di riferimento

Cenni sulla legislazione in materia di Igiene e Sicurezza del Lavoro

Direttive introdotte dall'Unione Europea

Normative di recepimento a livello nazionale

Sintesi dei contenuti del D.lgs 81/08

La sorveglianza sanitaria

Le attribuzioni e i compiti del medico competente

L'ergonomia del posto di lavoro

Luoghi di lavoro (microclima, salubrità dei luoghi di lavoro)

La direttiva macchina

Impianti. macchine e attrezzature

Interazioni uomo-macchina

I dispositivi di protezione individuale

Il ruolo del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

Chi è l'RLS

Quali sono le sue attribuzioni

I principi e le tecniche di comunicazione in azienda

Gli stili nei rapporti interindividuali e le relazioni sindacali

Collaborazione e competizione, tecniche di interazione in relazione agli obiettivi



Il corso è erogato da tutti i CFPT EBPMI

Centri di Formazione Paritetici Territoriali

Logo CFPT senza ACC




Corso Primo Soccorso aziende gruppo B/C

Venerdì 09 Dicembre 2011 09:38 Pubblicato in Corsi di formazione

Il Corso di primo soccorso aziendale gruppo B e C assolve gli obblighi indicati nel D.lgs 81/08, T.U. Sicurezza e D.lgs 160/09 e il D.M.M. 388/03. e destinato ai lavoratori dipendenti che sono designati al primo soccorso per le aziende del gruppo B e C.

Le aziende del gruppo "B e C" (indice infortunistico INAIL inferiore a 4), Datori di lavoro e titolari che si nominano direttamente responsabili del primo soccorso nelle aziende del gruppo "B" e "C" che non hanno più di 5 lavoratori

Modalità

Il Corso di Primo Soccorso aziende gruppo B e C può essere svolto interamente in aula o in modalità "Blended E.learning", una parte teorica in modalità E.learning e una parte pratica di tecniche di soccorso e rianimazione – Basic Life Support (BLS).

Il Corso di Primo Soccorso aziende gruppo B e C prevede un esame finale di valutazione all'apprendimento ed il rilascio di un attestato di frequenza con profitto valido su tutto il territorio nazionale.

Il Corso è ritenuto valido, così come da normativa nazionale, con una frequenza pari o superiore al 90%.

Aggiornamento:

Aggiornamento triennale di 4 ore

Normativa e sanzioni

Sanzioni per il datore di lavoro

- Mancata formazione dei lavoratori addetti all'antincendio e al primo soccorso è previsto l'arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro

 

Scheda Del Corso

Stato del Corso : ATTIVO


 Iscrizioni: Sempre Aperte


 Ore totali: 12 ore


 Attestato: Rilascio attestato con profitto validato dall'Ente Bilaterale


 Modalità BLENDED

E.learning: 8 ore

Aula: 4 ore


 

Destinatari:

Lavoratori dipendenti che sono designati al primo soccorso per le aziende del gruppo B e C. Le aziende del gruppo "B" e "C" (indice infortunistico INAIL inferiore a 4)

Datori di lavoro e titolari che si nominano direttamente responsabili del primo soccorso nelle aziende del gruppo B e C che non hanno più di 5 lavoratori.

Obiettivi:

Il corso di primo soccorso fornisce le nozioni di base delle norme di sicurezza sul posto di lavoro e delle principali tecniche di primo soccorso.

Requisiti:

Nomina del lavoratore o designazione del Datore di lavoro

 

Programma del corso:

MODULO A 4 ore (fruibile anche in modalità E.learning)

Allertare il sistema di soccorso

Cause e circostanze dell'infortunio (luogo dell'infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc.),

Comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza.

Riconoscere un'emergenza sanitaria

Scena dell'infortunio

raccolta delle informazioni,

previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili

Accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato

funzioni vitali (polso, pressione, respiro),

stato di coscienza,

ipotermia e ipertermia,

Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell'apparato cardiovascolare e respiratorio

Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso.

Attuare gli interventi di primo soccorso

Sostenimento delle funzioni vitali:

posizionamento dell'infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree,

respirazione artificiale,

massaggio cardiaca esterno,

Riconoscimento e limiti d'intervento di primo soccorso.

lipotimia, sincope, shock,

edema polmonare acuto,

crisi asmatica,

dolore acuto stenocardico,

reazioni allergiche,

crisi convulsive,

emorragie esterne post- traumatiche e tamponamento emorragico.

Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta

 

MODULO B 4 ore (fruibile anche in modalità E.learning)

Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro

Cenni di anatomia dello scheletro,

Lussazioni, fratture e complicanze,

Traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale,

Traumi e lesioni toraco-addominali.

Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro

Lesioni da freddo e da calore,

Lesioni da corrente elettrica,

Lesioni da agenti chimici,

Intossicazioni,

Ferite lacero contuse,

Emorragie esterne.

 

MODULO C 4 ore (obbligatoriamente in aula)

Acquisire capacità di intervento pratico

Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N,

Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute,

Tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta,

Tecniche di rianimazione cardiopolmonare,

Tecniche di tamponamento emorragico,

Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato,

Tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

 

 

Il corso è erogato da tutti i CFPT EBPMI

Centri di Formazione Paritetici Territoriali

Logo CFPT senza ACC





Aggiornamento RLS 4 ore

Venerdì 09 Dicembre 2011 08:59 Pubblicato in Corsi di formazione

Il Corso di Aggiornamento RLS 4 ore  assolve gli obblighi indicati nel D.lgs 81/08, T.U. Sicurezza e D.lgs 160/09 e s.m.i. e l'ultimo accorso Stato Regioni,per l'aggiornamento annuale del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza che opera all'interno delle aziende con meno di 50 lavoratori.

Modalità

Il Corso di Aggiornamento RLS può essere svolto o in aula o interamente in modalità E.learning

Il corso prevede il superamento di una prova finale composta da domande a risposta multipla.

Aggiornamento:

Aggiornamento annuale di 4 h per le aziende con meno di 50 lavoratori

Normativa e sanzioni:

Art. 18 , 37 e 55

Il datore di lavoro, che esercita le attività di cui all'articolo 3, e i dirigenti, che organizzano e dirigono le stesse attività secondo le attribuzioni e competenze ad essi conferite, devono adempiere agli obblighi di informazione, formazione e addestramento di cui agli articoli 36 e 37;

Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ha diritto ad una formazione particolare in materia di salute e sicurezza concernente i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, tale da assicurargli adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi.

Il datore di lavoro e il dirigente sono puniti:

e) con l'arresto da quattro a otto mesi o con l'ammenda da 2.000 a 4.000 euro per la violazione degli articoli 18, comma 1, lettera l), e 43, comma 4.

 

Scheda Del Corso


Stato del Corso : ATTIVO


Iscrizioni: Sempre Aperte


Ore totali: 4 ore


Attestato: Rilascio attestato con profitto validato da Ente Bilaterale


Modalità E.learning: 4 ore


 

Destinatari:

Lavoratori

Obiettivi:

Il corso fornisce le informazioni e gli strumenti necessari a verificare il programma di prevenzione degli infortuni e di tutela della salute dei lavoratori. Dotare i partecipanti degli strumenti necessari a svolgere la funzione di rappresentante dei lavoratori per la consultazione obbligatoria, la partecipazione ed il controllo del 'sistema sicurezza' in azienda.

Requisiti:

1. Pregresso completamento del corso di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (32 h)

2. Ultimo aggiornamento svolto l'anno precedente

Attenzione: se l'ultimo aggiornamento o la frequentazione del corso completo risale ad oltre 1 anno antecedente è necessario frequentare nuovamente il corso completo di 32 h

 

Programma del corso:

Fruibile in interamente in modalità E.learning

 

  • approfondimenti tecnico-organizzativi e giuridico-normativi;
  • aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  • sistemi di gestione e processi organizzativi;
  • aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • fonti di rischio.

 

 

Il corso è erogato da tutti i CFPT EBPMI

Centri di Formazione Paritetici Territoriali

Logo CFPT senza ACC





Aggiornamento RLS 8 ore

Venerdì 09 Dicembre 2011 08:36 Pubblicato in Corsi di formazione

Il Corso di Aggiornamento RLS 8 ore assolve gli obblighi indicati nel D.lgs 81/08, T.U. Sicurezza e D.lgs 160/09 e s.m.i. e l'ultimo accorso Stato Regioni,per l'aggiornamento annuale del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza che opera all'interno delle aziende con più di 50 lavoratori.

Modalità:

Il Corso di Aggiornamento RLS può essere svolto o in aula o interamente in modalità E.learning

Il corso prevede il superamento di una prova finale composta da domande a risposta multipla.

Aggiornamento:

Aggiornamento annuale di 8 h per le aziende con più di 50 lavoratori

Normativa e sanzioni

Art. 18 , 37 e 55

Il datore di lavoro, che esercita le attività di cui all'articolo 3, e i dirigenti, che organizzano e dirigono le stesse attività secondo le attribuzioni e competenze ad essi conferite, devono adempiere agli obblighi di informazione, formazione e addestramento di cui agli articoli 36 e 37;

Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ha diritto ad una formazione particolare in materia di salute e sicurezza concernente i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, tale da assicurargli adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi.

Il datore di lavoro e il dirigente sono puniti:

e) con l'arresto da quattro a otto mesi o con l'ammenda da 2.000 a 4.000 euro per la violazione degli articoli 18, comma 1, lettera l), e 43, comma 4.

 

Scheda Del Corso


 Stato del Corso : ATTIVO


 Iscrizioni: Sempre Aperte


 Ore totali: 8 ore


 Attestato: Rilascio attestato con profitto validato da Ente Bilaterale


 

 Modalità E.learning: 8 ore


  

Destinatari:

Lavoratori

Obiettivi:

Il corso fornisce le informazioni e gli strumenti necessari a verificare il programma di prevenzione degli infortuni e di tutela della salute dei lavoratori. Dotare i partecipanti degli strumenti necessari a svolgere la funzione di rappresentante dei lavoratori per la consultazione obbligatoria, la partecipazione ed il controllo del 'sistema sicurezza' in azienda.

Requisiti:

1. Pregresso completamento del corso di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (32 h)

2. Ultimo aggiornamento svolto l'anno precedente

Attenzione: se l'ultimo aggiornamento o la frequentazione del corso completo risale ad oltre 1 anno antecedente è necessario frequentare nuovamente il corso completo di 32 h

 

Programma del corso:

Fruibile in interamente in modalità E.learning

 

  • approfondimenti tecnico-organizzativi e giuridico-normativi;
  • aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  • sistemi di gestione e processi organizzativi;
  • aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • fonti di rischio.

Il corso è erogato da tutti i CFPT EBPMI

Centri di Formazione Paritetici Territoriali

Logo CFPT senza ACC




 

 EBPMI - Ente Bilaterale Piccole e Medie Imprese, punto di riferimento per il mondo della prevenzione in materia di sicurezza sul lavoro D.lgs 81/2008